Il commercialista online: scopri un nuovo modo di ricevere consulenza fiscale

Pubblicato il da L' inform@i.v.a.

Oggi grazie all'ausilio dell'informatica e alla semplificazione dei regimi fiscali e di molti adempimenti burocratici la consulenza fiscale svolta da figure tradizionali come quella del commercialista, tributarista e del consulente tributario in generale sta subendo una lenta ma inevitabile trasformazione.

Non è più necessario il contatto fisico e il tuo commercialista online può anche risiedere in una provincia che non è la tua. Da diversi anni Agenzia delle Entrate, INPS, Registro delle Imprese, INAIL, obbligano i commercialisti ad avere rapporti con loro esclusivamente in forma telematica. Per recapitare una fattura o un documento nello studio cui hai affidato l'incarico della consulenza fiscale è sufficiente una mail o una cartella condivisa su dropbox. Resta comunque molto importante il rapporto diretto anche se solo telefonico sempre con lo stesso referente di studio e l'assenza di filtri come segretarie e call center.

In linea generale il processo del servizio offerto da un commercialista online si compone di quattro passaggi:

1) CONSULENZA PRELIMINARE

Prima di procedere all'affidamento dell'incarico e al pagamento del servizio si viene consigliati nella scelta del regime fiscale e previdenziale da adottare ed una volta valutata la complessità del servizio da offrire generalmente verrà sottoscritto un contratto e corrisposto il compenso pattuito.

2) INVIO DEI DOCUMENTI

Generalmente i sistemi più utilizzati sono posta elettronica, dropbox o posta ordinaria a scelta del contribuente. Alcuni studi riservano un' area privata dove poter caricare in piena autonomia le fatture ricevute e quelle emesse ma in questi casi occorre avere un buon feeling con gli strumenti informatici e abbastanza tempo da dedicare e pertanto non sempre si rivela essere la scelta giusta.

3) IL DIALOGO CON LO STUDIO

E' importante avere sempre lo stesso referente di studio, il suo cellulare e la sua mail. Questo evita di riprendere richieste di assistenza che hanno già trovato una soluzione e sono in uno stadio avanzato di lavorazione.

4) I DOCUMENTI CHE CONTANO

Durante tutto il periodo d'imposta lo studio invia tramite mail di solito almeno dieci giorni prima della scadenza il modello F24 compilato per il versamento delle imposte o dei contributi. Molti studi salvo esplicito mandato effettuano in qualità di intermediari in nome e per conto del cliente il versamento delle imposte con addebito sul conto del cliente. In questi casi lo studio invia quietanza dell'avvenuto pagamento nei giorni immediatamente successivi alla scadenza. Trimestralmente o mensilmente a seconda del volume d'affari è possibile ricevere una situazione contabile della propria ditta o società in modo tale da tenere sotto controllo eventuali anomalie ed in chiusura d'anno copia della propria dichiarazione dei redditi.

IL SISTEMA FISCALE ITALIANO

Il sistema dei tributi in Italia si basa su due forme di imposizione, una diretta e una indiretta, che vengono applicate alle imprese secondo la loro tipologia e del loro reddito. Le imposte dirette gravano sulle aziende che producono reddito in maniera diretta, come ad esempio: Irpef, Ires e Irap. Mentre le tasse indirette si applicano ai movimenti di ricchezza, cioè quando questa viene trasferita o consumata, come ad esempio: Iva, imposta di registro, imposta ipotecaria, imposta catastale, IMU. Ma non finisce qui, ci sono anche altre imposte come le accise, le imposte di bollo, tassa sull'occupazione e sui rifiuti. Non si possono determinare con certezza tutte le tasse che un'azienda deve pagare, perché la legge finanziaria ogni anno introduce novità e modificazione, ed è proprio alla luce di queste continue variazioni che l'attività di consulenza fiscale è necessaria per non incorrere in errori dovuti a una cattiva informazione.

LA CONSULENZA FISCALE

L'attività di consulenza fiscale può essere riassunta nei seguenti punti:

  • analizzare la situazione fiscale di un soggetto, e calcolare le imposte dirette ed indirette. Predisposizione delle dichiarazioni dei redditi con eventuali visti di conformità obbligatori per legge o solo atti ad evitare sanzioni e controversie;
  • Predisposizione di eventuali ricorsi e gestione dei contenziosi;
  • Individuazione della componente fiscale per ogni tipologia di contratto in modo da saper scegliere sempre le soluzioni più convenienti;
  • Cura dei rapporti con gli uffici amministrativi e assolvimento di tutti gli oneri nei loro confronti;
  • Applicazione della tassazione nelle società, con particolare riferimento ai dividendi sugli utili.

Attraverso il modulo di contatto è possibile richiedere consulenza. Un team di professionisti valuterà il quesito e formulerà un preventivo di massima e le modalità di espletamento dell'incarico eventualmente ricevuto.